Storia dell’associazione degli Italiani di Romania

L’Associazione Italiani di Romania – RO.AS.IT. – è stata fondata nel 1993 a Suceava per volontà di un gruppo di discendenti di origine italiana stabilitisi nella zona della Bucovina. Essi, con molto entusiasmo e dedizione, hanno desiderato ridare vita all’unità della comunità degli italiani in Romania, la cui esistenza purtroppo è stata segnata dalle avversità della storia degli ultimi 50 anni (fino al 1989).

Nel 1996, l’Associazione Italiani di Romania ha acquisito personalità giuridica a tempo indeterminato e, nel 2008, ha ricevuto lo statuto di pubblica utilità in base alla Decisione governativa n. 109/30.01.2008. (Riferimenti normativi: Legge n. 21/1924 – modificata con Ordinanza governativa n. 26/2000, Legge n. 246/2005, articolo 62, comma 2, della Costituzione della Romania).

In conformità con quanto previsto dallo statuto, la RO.AS.IT. svolge la sua attività in Romania, grazie alla sede centrale e alle filiali territoriali (v. la sezione filiali), e in Italia.

Già dal momento della fondazione, i membri dell’Associazione Italiani di Romania si sono proposti di ricostruire passo dopo passo il tragitto storico della comunità italiana, da sempre impegnata nella modernizzazione della Romania interbellica, bruscamente interrotto per le note vicende politiche.

Fu l’appartenenza dei loro antenati ad una cultura millenaria, ricca di pregevoli valori, punto di riferimento nella storia dell’umanità, a determinare gli etnici italiani a voler rifare la comunità storica che vantò la sua tradizione nella Romania interbellica, in quel periodo di sviluppo senza precedenti nella storia del Paese e quando, praticamente, vi si stabilì la maggior parte degli italiani, nella stragrande maggioranza per ragioni di mobilità professionale.

Una ricostruzione difficile, ma non impossibile.

L’attività ebbe inizio, con tanto entusiamo, già dal 1993, quando un gruppo ristretto di etnici italiani cominciò ad avere incontri periodici nella piccola sede di Suceava, accanto all’Università, in un ambiente che diventava sempre più attraente.

Dopo un periodo di prova, superato con successo, si sono accorti di poter costruire qualcosa insieme e, il 26 agosto 1996, hanno deciso di registrarsi ufficialmente come persona giuridica romena di diritto privato. I primi eventi, seppur di modeste dimensioni, denotavano una crescita continua, nel livello come nei contenuti, quasi a preannunciare la nascita di quella che oggi è una realtà strutturata e solida, la RO.AS.IT.

Facendo leva nel proprio impegno sull’esperienza dei tentativi (delle prove?) di altre comunità, del loro esempio, ma anche della propria esperienza, l’offerta dell’Associazione veniva incontro alle aspirazione di coloro che, per anni, hanno portato nell’anima la nostalgia delle terre di origine „dei nostri nonni e bisnonni”: l’Italia.